Olten – Progetto di sviluppo «Olten Ost»

Scarse opportunità di integrarsi, un accesso alla stazione non ottimale, zone esposte a rumori intensi e la mancanza di luoghi di incontro: il quartiere multiculturale di Olten est è caratterizzato da esigenze e sfide assai diverse che differiscono notevolmente a seconda della zona. Mentre la prima fase del progetto urbano si è concentrata sullo sviluppo del quartiere e sull’integrazione, la seconda fase è focalizzata soprattutto sullo sviluppo del settore immobiliare.

Evento organizzato dal centro d‘incontro Cultibo nel comprensorio Olten Ost, foto: Fabian Biasio.
Evento organizzato dal centro d‘incontro Cultibo nel comprensorio Olten Ost, foto: Fabian Biasio.

Dietro alla stazione, sulla sponda destra dell'Aar, si trova il quartiere di Olten est in cui vivono circa 10'000 persone. Viste la dimensione dell'area e la sua composizione multiculturale, il quartiere è confrontato con esigenze e sfide assai diverse. Con la realizzazione del Progetto urbano avviato nel 2009, la Città di Olten si è fissata tre obiettivi chiave: rinnovare il parco immobiliare, rafforzare la partecipazione della popolazione al processo di sviluppo del quartiere e migliorare l'integrazione dei suoi abitanti. Inoltre, si vogliono sfruttare a vantaggio del quartiere le opportunità  legate agli sviluppi in corso quali la costruzione del nuovo edificio della Scuola universitaria professionale nordoccidentale e la ristrutturazione della stazione.

Attivazione della popolazione del quartiere

Per dare il via al progetto sono state raccolte le richieste e le proposte degli abitanti del quartiere. In quest'occasione, numerose persone hanno dimostrato di essere disposte a svolgere attività di volontariato. Nell'aprile 2011 è stato inaugurato il centro di quartiere Cultibo che, oltre ai locali messi a disposizione per iniziative personali, offre agli abitanti del quartiere diverse attività. Il centro ospita anche la biblioteca interculturale IKUBO. Il servizio responsabile dell'integrazione sociale, ubicato in un edificio comunale di Olten, lancia e sostiene numerosi progetti quali, ad esempio corsi di tedesco impartiti in un parco, tandem di conversazione oppure l'apertura di palestre ogni sabato sera per i giovani e, domenica pomeriggio, per gli allievi delle scuole elementari. Anche nell'ambito dell'urbanistica e dei trasporti sono state avviate singole misure. Nel quadro della ristrutturazione della stazione ferroviaria, si è ad esempio tenuto conto dell'esigenza della popolazione di migliorare l'accesso a quest'area dal lato est. Il nuovo accesso, compresa la zona d'incontro e il sottopassaggio adibito al parcheggio biciclette, è agibile dall'estate 2014. 

Settore immobiliare al centro dell'attenzione  

Anche nella seconda fase del progetto urbano si persegue l'obiettivo di promuovere ulteriormente la convivenza e l'integrazione sociale della popolazione del quartiere. Pertanto nel maggio 2013 è stato ripristinato un vecchio giardino che, da allora, viene curato da volontari del quartiere. Il centro di quartiere è diventato un luogo di incontro molto frequentato. D'ora in poi si provvederà in modo mirato alla ristrutturazione degli immobili, poiché, nella prima fase del progetto, concretamente è stato fatto poco in quest'ambito. Infatti, per quanto concerne l'urbanizzazione, lo spazio libero e il traffico, mancava un'idea politicamente condivisa di come Olten est dovrebbe svilupparsi coinvolgendo in modo mirato i proprietari di immobili. Alla fine del 2013 è stata adottata una strategia di sviluppo elaborata nell'ambito di un processo che ha coinvolto la città, la popolazione del quartiere e i proprietari di immobili. Per i campi d'azione abitare & lavorare, spazi urbani & spazi liberi, identificazione & immagine nonché mobilità sono stati definiti degli obiettivi strategici; a partire dal 2014 saranno attuati le misure corrispondenti e i progetti pilota finalizzati ad aumentare in modo sostenibile la qualità di vita a Olten est. Per la restante durata del progetto, grazie al sostegno di un gruppo di lavoro, si cercherà di posizionare il centro del quartiere, il cosiddetto Bifang, come base decisionale per la politica, l'amministrazione e i privati.

Programma Progetti urbani: 2008-2015, Olten (SO)

Contatto

Stadtkanzlei Olten

Markus Dietler

+41 62 206 13 29

Stampare contatto

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/citta-e-agglomerati/programmi-e-progetti/programma-progetti-urbani--integrazione-sociale-nelle-zone-abita/progetti/olten-_-progetto-di-sviluppo--olten-ost-.html