Il Consiglio federale approva il Piano direttore del Cantone di Neuchâtel

Berna, 26.06.2013 - Il Cantone di Neuchâtel (NE) ha rielaborato integralmente il suo Piano direttore del 1987. Il Piano direttore è il principale strumento impiegato dai Cantoni per pianificare il futuro sviluppo del loro territorio. Nella sua seduta odierna, il Consiglio federale ha approvato il nuovo Piano direttore di NE.

Il Consiglio federale accoglie favorevolmente in particolare il progetto territoriale del Cantone, elemento chiave del Piano direttore che descrive lo sviluppo a cui mirano le autorità. Il Cantone di Neuchâtel intende riunire in una rete urbana le città di Neuchâtel, La Chaux-de-Fonds e Le Locle per poter incentivare la collaborazione a livello politico, amministrativo, tecnico e finanziario. Inoltre, si tratta di migliorare i collegamenti delle città neocastellane con gli agglomerati svizzeri e le città limitrofe situate in territorio francese. Così facendo, il Cantone fa propri alcuni principi del Progetto territoriale Svizzera, sviluppandoli ulteriormente.

Il 23 settembre 2012 l'elettorato neocastellano aveva respinto il progetto di collegamento ferroviario rapido tra Neuchâtel e La Chaux-de-Fonds (TransRUN). Tale bocciatura aveva reso necessarie alcune modifiche ora realizzate nel quadro dell'approvazione del Piano direttore. Il Cantone è incaricato di esaminare attraverso quali misure è possibile realizzare collegamenti ottimali del suo sistema urbano alle infrastrutture di traffico, tenendo conto delle mutate condizioni.

Il Consiglio federale riconosce l'intenzione del Cantone di favorire lo sviluppo centripeto degli insediamenti e di definire nel contempo chiare priorità territoriali. Con la revisione della legge sulla pianificazione del territorio, nei prossimi anni si tratterà di precisare ulteriormente e di rafforzare la funzione guida che il Piano direttore cantonale assumerà nel quadro della delimitazione degli insediamenti e dello sviluppo centripeto. 

Con questo Piano direttore, il Cantone di Neuchâtel si dota inoltre di una pianificazione preminente, coordinata con i Cantoni limitrofi, in relazione alle regioni che si addicono allo sfruttamento dell'energia eolica. A tale riguardo il Piano direttore prevede cinque siti nella regione del Giura neocastellano. Con questa pianificazione, che si rifà a lavori di base dettagliati, il Cantone riprende l'orientamento della strategia energetica della Confederazione.

Nella sua seduta odierna il Consiglio federale ha approvato il Piano direttore riveduto, con le modifiche citate e con alcune riserve e mandati.  


Indirizzo cui rivolgere domande

Danielli Giovanni, responsabile dei Piani direttori Svizzera romanda e Ticino,
Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE),
Tel. 031 322 50 92



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/media-e-pubblicazioni/comunicati-stampa/medienmitteilungen-im-dienst.msg-id-49434.html