Elevato fabbisogno d'investimenti per il traffico d'agglomerato

Ittigen, 24.01.2017 - Alla fine del 2016 sono stati presentati alla Confederazione 37 programmi d’agglomerato di terza generazione. I progetti in materia di trasporti da essi previsti comportano investimenti per circa dodici miliardi di franchi. Affinché la Confederazione possa cofinanziare i programmi come fatto sinora, sono necessarie risorse supplementari. Il Fondo per le strade nazionali e il traffico d'agglomerato (FOSTRA), sul quale Popolo e Cantoni saranno chiamati a votare il prossimo 12 febbraio, crea le condizioni per il loro reperimento.

Quella dei programmi d'agglomerato è una storia di successo. Essi consentono a Cantoni, città e Comuni di armonizzare lo sviluppo degli insediamenti e dei trasporti, di pianificare insieme le necessarie infrastrutture e di chiedere alla Confederazione un sostegno, che finora è stato finanziato attraverso il Fondo infrastrutturale. Dei 6 miliardi di franchi disponibili a tale scopo, il Parlamento ha già liberato crediti per 5,77 miliardi. Per i programmi d'agglomerato di terza generazione restano quindi disponibili ancora 230 milioni di franchi.

Il fabbisogno è significativamente maggiore, come si evince dai 37 programmi d'agglomerato di terza generazione. Ai programmi d’agglomerato partecipano circa 800 città e Comuni di 23 Cantoni, nonché enti territoriali delle aree limitrofe di Germania, Francia, Italia, Austria e del Principato del Liechtenstein. I nuovi programmi prevedono investimenti per progetti nel settore stradale, dei trasporti pubblici e del traffico lento per un importo complessivo di circa 12,7 miliardi di franchi, senza considerare inoltre che, per la prima volta, le misure in ambito ferroviario non vengono più finanziate attraverso i programmi d'agglomerato. Gli agglomerati ritengono che i progetti in materia di trasporti ai quali accordare la priorità abbiano un costo stimato di 7,3 miliardi di franchi.

Poiché le risorse del Fondo infrastrutturale sono ormai esaurite, la Confederazione necessita di mezzi finanziari supplementari per poter continuare a cofinanziare i programmi. Il Parlamento ha deciso di stanziare tali mezzi nel quadro del Fondo per le strade nazionali e il traffico d'agglomerato (FOSTRA), che dovrà consentire di attuare negli agglomerati ulteriori progetti finalizzati alla soluzione di problemi di traffico. Il 12 febbraio il Popolo e i Cantoni voteranno su tale fondo.

I programmi d'agglomerato di terza generazione presentati saranno esaminati e si procederà a una priorizzazione delle misure sotto l’egida dell’Ufficio federale dello sviluppo territoriale e di concerto con gli altri Uffici federali interessati. I progetti più efficaci potranno contare su un contributo federale compreso fra il 30 e il 50 per cento, a condizione che i mezzi finanziari possano essere attribuiti attraverso il FOSTRA. Il corrispondente elenco di progetti sarà messo in consultazione nel 2018. Le Camere federali decideranno all’inizio del 2019 in merito ai progetti da sostenere.

Cofinanziamento del traffico d’agglomerato
Città e agglomerati sono importanti motori economici della Svizzera ed è lecito prevedere che popolazione, economia e posti di lavoro continueranno a crescere, ponendo sotto pressione l’infrastruttura di trasporto. Per mantenerne il grado di efficienza e per consentirne uno sviluppo verso l’interno occorrono investimenti. Tuttavia, poiché le città e gli agglomerati non dispongono, da soli, di mezzi sufficienti, dal 2008 la Confederazione attinge risorse dal Fondo infrastrutturale per contribuire al finanziamento dei loro programmi d’agglomerato. I progetti in materia di trasporti così promossi devono essere armonizzati con lo sviluppo degli insediamenti. Le risorse del Fondo infrastrutturale, limitato al 2027, si stanno però esaurendo. Il FOSTRA garantirà il finanziamento nel lungo periodo e senza limiti temporali.

Elenco dei programmi d‘agglomerato

  • Zürich Oberland 
  • Winterthur und Umgebung 
  • Zürich-Glattal 
  • Limmattal 
  • Langenthal 
  • Bern 
  • Biel-Bienne/Lyss 
  • Burgdorf 
  • Thun 
  • Luzern 
  • Unteres Reusstal 
  • Zug 
  • Bulle 
  • Fribourg 
  • Aareland 
  • Solothurn 
  • Basel 
  • St.Gallen-Bodensee 
  • Werdenberg-Liechtenstein 
  • Obersee 
  • Wil 
  • Aargau-Ost 
  • Frauenfeld 
  • Kreuzlingen-Konstanz 
  • Bellinzonese 
  • Locarnese 
  • Luganese 
  • Mendrisiotto 
  • Lausanne-Morges 
  • Brig-Visp-Naters 
  • Coude du Rhône - Martigny 
  • Chablais (Monthey-Aigle) 
  • Valais central (Sion-Sierre) 
  • RUN (Réseau urbain neuchâtelois) 
  • Grand Genève 
  • Delémont 
  • Talkessel Schwyz 


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE
+41 58 462 40 60



Pubblicato da

Ufficio federale dello sviluppo territoriale
https://www.are.admin.ch/are/it/home.html

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/media-e-pubblicazioni/comunicati-stampa/medienmitteilungen-im-dienst.msg-id-65357.html