Zone edificabili in Svizzera: la superficie rimane invariata, l'utilizzazione è più intensa

Ittigen, 12.12.2017 - L'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE) ha aggiornato la statistica delle zone edificabili in Svizzera. La statistica si basa sui geodati dei Cantoni e viene rilevata a cadenza quinquennale. Dal 2012 la superficie totale dei più importanti tipi di zone edificabili in Svizzera è rimasta pressoché invariata, mentre l'utilizzazione di queste ultime si è intesificata. La quota di zone non edificate è lievemente diminuita.

La limitazione dell'estensione delle superfici di insediamento e lo sviluppo degli insediamenti verso l’interno sono due importanti obiettivi dello sviluppo del territorio in Svizzera. La statistica delle zone edificabili in Svizzera 2017 fornisce dati di base fondamentali: informa sulle dimensioni dei vari tipi di zone edificabili e sulla distribuzione nonché sullo sviluppo di queste ultime. La statistica consente pertanto di misurare il raggiungimento degli obiettivi fissati nell'ambito dello sviluppo del territorio.

La superficie totale delle zone edificabili nel 2017 in Svizzera (zone edificate e non) ammonta a 232 038 ettari. Quasi la metà delle zone edificabili, ossia il 46 per cento, è costituita da zone di abitazione. Le zone di lavoro, le zone miste, le zone centrali e le zone destinate a utilizzazioni pubbliche si situano tutte tra l'11 e il 14 percento. Le altre zone edificabili rappresentano una quota irrilevante.

Dal 2012 la superficie totale dei principali tipi di zone edificabili è rimasta invariata

La superficie totale delle cinque principali utilizzazioni (zone di abitazione, zone di lavoro, zone miste, zone centrali, zone destinate a utilizzazioni pubbliche), ossia il 93 per cento delle zone edificabili, è rimasta pressoché invariata. Si rileva un aumento delle zone edificabili nelle altre utilizzazioni principali (zone edificabili limitate, zone per il turismo e il tempo libero, zone di traffico e altre zone edificabili). Queste superifici sono state in parte rilevate per la prima volta dai Cantoni, a seguito di un nuovo modello di dati. Di conseguenza, a causa del nuovo metodo, nel periodo compreso tra il 2012 e il 2017 la superficie totale delle zone edificabili è aumentata di circa 3400 ettari, ovvero dell'1,5 per cento (da 228 619 a 232 038 ettari).

Negli ultimi cinque anni la densità di utilizzazione delle superfici edificabili è aumentata del 7,9 per cento. Dal 2012 il numero di abitanti nelle zone edificabili è passato da 7,4 a 8,0 milioni; ciò significa che un numero molto più elevato di persone vive su una stessa superficie. La superficie media di zona edificabile per abitante è infatti diminuita da 309 a 291 m2 per abitante.

L'11 - 17 per cento delle zone edificabili non è ancora edificato

La quota di zone non ancora edificate è diminuita, passando dal 12 - 18 per cento nel 2012 all'11 - 17 per cento nel 2017. Dall'ultimo rilevamento sono stati edificati 2100-2500 ettari. Nel 2017 le quote più grandi di zone edificabili non edificate sono state le zone di lavoro (33 - 41 %), seguite dalle zone di abitazione (11 - 19 %), dalle zone miste (10 - 17 %) e dalle zone centrali (6 - 13 %).

Partendo dal principio che in futuro le zone non ancora edificate vanteranno la stessa densità di utilizzazione delle zone attualmente edificate, sussiste ancora spazio per circa 1,0 - 1,7 milioni di abitanti. Si tratta però solo di un calcolo teorico, visto che lo sfruttamento di tale potenziale dipende da molti fattori: infatti non tutte le zone non ancora edificate sono ben situate e, in parte, le zone non ancora edificate ben situate potranno essere sfruttate maggiormente rispetto a come avvenuto finora. Nella prassi è compito dei Cantoni e dei Comuni gestire lo sviluppo degli insediamenti nelle zone edificabili nonché la densificazione.

L'accessibilità con i trasporti pubblici delle zone edificabili è migliorata notevolmente nel periodo compreso tra il 2012 e il 2017. La quota di zone edificabili con un'accessibilità di ottimo, buono e medio livello è complessivamente aumentata, passando dal 37 al 41 per cento.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE
+41 58 462 40 60
info@are.admin.ch
https://twitter.com/AREschweiz



Pubblicato da

Ufficio federale dello sviluppo territoriale
https://www.are.admin.ch/are/it/home.html

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/media-e-pubblicazioni/comunicati-stampa/medienmitteilungen-im-dienst.msg-id-69109.html