Edilizia di qualità e protezione dei paesaggi nel Binntal

Rispetto ad altri Comuni agricoli svizzeri, il parco paesaggistico di Binntal dispone di riserve di terreno edificabile sovradimensionate e, allo stesso tempo, la popolazione è in calo. Nell’ambito del progetto modello per uno sviluppo territoriale sostenibile, sei Comuni vallesani hanno sviluppato alcune soluzioni congiunte per un’attività edilizia di qualità. Queste soluzioni saranno integrate in un piano direttore intercomunale.

Il centro del villaggio di Ernen con la chiesa St. Georg.
Il centro del villaggio di Ernen con la chiesa St. Georg.

Il parco paesaggistico di Binntal si contraddistingue per la ricchezza della natura, del paesaggio e degli eventi culturali ed è iscritto nell’Inventario federale dei paesaggi, siti e monumenti naturali d’importanza nazionale. I sei Comuni vallesani compresi nel perimetro del parco naturale (Binn, Bister, Blitzingen, Ernen, Grengiols e Niederwald) hanno messo a punto un progetto modello finalizzato a uno sviluppo sostenibile e centripeto degli insediamenti. Con il sostegno del servizio cantonale per lo sviluppo del territorio, del servizio cantonale per le foreste, i corsi d’acqua e il paesaggio e del servizio cantonale per la costruzione di edifici, per la tutela dei monumenti e per l’archeologia, i Comuni hanno delineato diverse strategie tenendo conto delle esigenze legate a un utilizzo parsimonioso degli insediamenti protetti e del paesaggio agricolo circostante. Le strategie fungono inoltre da riferimento per una pianificazione edilizia focalizzata sulla rivalutazione dei nuclei.

Pianificazione congiunta

La lezione appresa dal progetto modello di Binntal per uno sviluppo territoriale sostenibile è che in una regione rurale in cui vi sono numerosi Comuni di piccole dimensioni vale la pena adottare un approccio congiunto e una metodologia uniforme. Insieme ad alcuni esperti esterni ognuno dei sei Comuni del parco naturale ha elaborato una mappa sinottica, nella quale ha tracciato gli sviluppi futuri degli insediamenti nei nuclei delle rispettive località. Hanno quindi realizzato un piano direttore intercomunale – dopo aver consultato anche la popolazione – nel quale hanno definito lo sviluppo degli insediamenti e del paesaggio e le priorità strategiche per l’attuazione. Ogni Comune ha infine emanato un regolamento concernente un fondo di sostegno per le ristrutturazioni edilizie da effettuare. I sei Comuni hanno quindi assunto un ruolo importante nel coordinare i propri progetti di sviluppo territoriale e nell’attuare gli obiettivi strategici del parco.

Riferimento importante per il futuro sviluppo territoriale

Il piano direttore intercomunale crea le basi per uno sviluppo centripeto degli insediamenti, all’insegna di un’edilizia di qualità e
nel rispetto degli obiettivi di protezione dei paesaggi. L’obiettivo è di far confluire i risultati del progetto modello in strumenti di pianificazione vincolanti per le autorità – nel caso in oggetto, in un piano direttore intercomunale – e di utilizzarli come riferimento per il futuro sviluppo territoriale.

Ulteriori informazioni

Contatto

Landschaftspark Binntal

Adrian Kräuchi

+41 31 809 19 50

 

Stampare contatto

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/raumentwicklung-und-raumplanung/programme-und-projekte/modellvorhaben-nachhaltige-raumentwicklung/modellvorhaben-nachhaltige-raumentwicklung-2014-2018/siedlungsentwicklung-nach-innen-umsetzen/baukultur-und-schutz-unverbauter-landschaften-im-landschaftspark.html