Manifestazioni e documenti

Il programma di incentivazione della Confederazione sostiene gli attori a livello locale, regionale e cantonale nell’intento di sperimentare nuovi approcci per uno sviluppo territoriale sostenibile, promuovendo nel contempo il trasferimento di conoscenze e il networking: nella primavera 2020 i partecipanti dei diversi livelli dello Stato hanno dato vita a un regolare scambio di esperienze.

Oltre agli scambi d‘esperienza all’interno di ogni tema prioritario hanno luogo delle manifestazioni nell’ambito del Programma. L’idea è che un’ampia cerchia di altri attori possa approfittare di queste conoscenze, esperienze e di buoni esempi. Informazioni a tale riguardo vengono messe a disposizione su questa pagina internet e tramite la prima E-Newsletter. Al suo scadere, il programma 2020-2024 verrà valutato allo scopo di trasferire le conoscenze acquisite anche ad altre regioni nonché di adeguare e sviluppare ulteriormente le politiche federali con incidenza sul territorio.



Conferenza di metà periodo 

Il 29 giugno 2022 si è tenuta la conferenza di metà periodo 2020-2024 in occasione della quale i promotori di progetti e i rappresentanti degli otto Uffici federali coinvolti si sono incontrati a Bienne per uno scambio di esperienze in un’ottica interdisciplinare.

Per il periodo di programmazione in corso (2020-2024) sono stati definiti cinque temi prioritari (vedi riquadro), nell’ambito dei quali negli ultimi due anni sono stati organizzati diversi scambi di esperienze su singoli temi. Per la prima volta, i promotori dei progetti e i rappresentanti della Confederazione si sono incontrati in presenza per uno scambio di idee interdisciplinare e per condividere esperienze e conoscenze.

Conclusioni del precedente periodo programmatico

L’analisi degli effetti riferita al periodo programmatico precedente (Wirkungsanalyse der Programmperiode 2014-2018) mostra che i progetti modello realizzati sono efficaci, raggiungono gli obiettivi definiti e hanno rafforzato la cooperazione orizzontale e verticale. Quasi tutti i progetti sono proseguiti in un orizzonte di medio o lungo termine. 

Un esempio emblematico è rappresentato dal progetto modello «Potenziale di sviluppo dei quartieri cooperativi di Bienne» realizzato nel periodo di programmazione 2014-2018. Grazie al finanziamento successivo da parte di Europan è stato possibile avviare un processo partecipativo in un quartiere della città al quale hanno partecipato otto cooperative. I comitati delle cooperative e gli abitanti dei quartieri hanno sviluppato congiuntamente una visione per l’orizzonte 2050.


Dall’analisi non emergono conferme del fatto le idee e i risultati di singoli progetti siano stati replicati da terzi al di fuori del perimetro progettuale. Il team di valutazione raccomanda pertanto di investire di più nell’elaborazione e nella comunicazione dei risultati e di coinvolgere meglio i moltiplicatori rilevanti per il trasferimento delle conoscenze. Inoltre, bisognerebbe mantenere e rafforzare il carattere sperimentale e la disponibilità all’assunzione di rischi del programma.

Attingere al bagaglio collettivo di conoscenze

È risaputo che i team interdisciplinari sviluppano le soluzioni migliori. Per questo i promotori di progetto hanno discusso con i rappresentanti della Confederazione i fattori di successo dei progetti modello giungendo alle seguenti conclusioni:

  • La definizione congiunta di obiettivi chiari è fondamentale. È un processo utile ma richiede molto tempo. Anche la lingua è un elemento da non trascurare: bisogna fare in modo che sia comprensibile per tutti i partecipanti.
  • Nei processi partecipativi è opportuno coinvolgere persone che fungono da pionieri nel proprio settore e che hanno dispongano del tempo necessario per partecipare.
  • Nel campo della comunicazione, è essenziale conoscere i gruppi target del progetto e capire come e con quali messaggi raggiungerli. 
  • Prima di impegnarsi nella creazione di canali propri, è opportuno verificare quali canali di comunicazione disponibili possono essere utilizzati.
  • Occorre comunicare in modo chiaro chi è il referente per la comunicazione esterna. 
  • Le organizzazioni esistenti possono fungere da moltiplicatori di nuove soluzioni, approcci e strumenti.
  • Buoni esempi di trasferimento di conoscenze all'interno del perimetro dei progetti modello sono il ricorso a mentori o la creazione di un consiglio (p. es. per le questioni legate alla digitalizzazione).
  • Per garantire la continuità di un progetto, è necessario trovare persone disposte ad assumersi responsabilità a lungo termine.

Per ulteriori approfondimenti sulla discussione si rimanda al verbale fotografico della conferenza. 

I promotori di progetti che hanno partecipato alla conferenza hanno acquisito importanti conoscenze e nuovi impulsi, che verranno implementati nei prossimi anni nell’ambito della fase di attuazione dei progetti.


tema prioritario "La digitalizzazione a disposizione del servizio universale"

Informazioni relative ai progetti modello del tema

 

Ulteriori informazioni sul tema



tema prioritario "Dare maggiore valenza al paesaggio"

Informazioni relative ai progetti modello del tema

 

Ulteriori informazioni sul tema




Ulteriori informazioni

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/raumentwicklung-und-raumplanung/programme-und-projekte/modellvorhaben-nachhaltige-raumentwicklung/modellvorhaben/veranstaltungen-und-dokumente.html