Mandato di pianificazione e di coordinazione delle attività ai sensi della LPT

Giusta la LPT, le autorità di tutti i livelli coordinano le loro attività d'incidenza territoriale (art. 1 LPT) nonché elaborano e coordinano le pianificazioni necessarie a tale scopo (art. 2 LPT). La coordinazione delle attività d'incidenza territoriale ai sensi dell'articolo 2 LPT dev'essere intesa come un processo nel corso dei quale

  • sono definiti gli obiettivi da attuare;
  • accertate le incidenze delle attività pianificate sull'utilizzazione dei suolo e l'insediamento;
  • studiate alternative e varianti dì soluzioni;
  • ricercata una soluzione ottimale, tenuto conto complessivamente degli interessi in giuoco;
  • assicurata la coordinazione necessaria con le altre attività d'incidenza territoriale.

Conseguenze per le attività federali

Nel rispetto delle esigenze menzionate sopra, le attività d'incidenza territoriale della Confederazione possono essere suddivise in due gruppi:

  • Attività con estese competenze della Confederazione
    Si tratta soprattutto di attività per le quali la Confederazione ha, giusta legislazione speciale, la competenza di stabilire piani e progetti per edifici, impianti e misure. Di una competenza dei genere la Confederazione dispone segnatamente nei settori degli impianti militari e delle costruzioni federali. E' compito della Confederazione attuare a questo proposito il processo di pianificazione e coordinazione.
  • Attività con competenze parziali della Confederazione
    Si tratta in questo caso di attività per le quali la Confederazione dispone soltanto della competenza di approvare o autorizzare piani o progetti, di rilasciare concessioni, permessi o sussidi o decidere misure d'incidenza territoriale avviate da terzi. La Confederazione dispone di una siffatta competenza parziale in numerosi settori; ad es.: agricoltura, foresta, protezione dei paesaggio, protezione contro le forze naturali, trasporti, approvvigionamento, turismo, ecc.
    I suoi compiti consistono da un canto nel creare condizioni favorevoli per la pianificazione e coordinazione da parte di terzi, segnatamente comunicando con sufficiente tempestività le intenzioni che intende attuare e le condizioni poste all'esercizio dei propri compiti e, d'altro canto, d'esaminare in ogni caso se l'obbligo di pianificare è stato correttamente adempiuto in vista della decisione da adottare.
https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/sviluppo-e-pianificazione-del-territorio/strategia-e-pianificazione/concezioni-e-piani-settoriali/mandato-di-pianificazione-e-di-coordinazione-delle-attivita-ai-s.html