Scelta modale

A completamento del microcensimento mobilità e trasporti (MCMT), è stata condotta un’indagine sulle preferenze dichiarate (stated preference, SP) che raccoglie i dati sulla scelta del mezzo di trasporto, del percorso e a partire dal 2020 dell’ora di partenza e di arrivo. Questi dati vengono poi utilizzati ai fini di una migliore comprensione della scelta modale, del percorso e dell’ora di partenza e di arrivo, e sono necessari in qualità di dati base nella modellizzazione dei trasporti.   

I dati sulle preferenze dichiarate forniscono delle informazioni sulle scelte degli individui in materia di trasporti (mezzo utilizzato e itinerario) per raggiungere una determinata destinazione. Questi dati permettono di:

  • valutare le preferenze per delle opzioni che non esistono ancora (come ad esempio una nuova offerta di trasporto o il mobility pricing)
  • Comprendere meglio se la scelta del percorso è legata al tempo (tragitto più corto) o al costo (tragitto meno costoso), in quanto queste due caratteristiche sono generalmente fortemente correlate (un tragitto due volte più lungo è spesso anche circa due volte più costoso).

I dati sulle preferenze dichiarate presentano tuttavia anche un evidente svantaggio: non per forza gli intervistati si comporteranno poi come dichiarato. Al fine di limitare questa problematica e di poter iscrivere i dati in un contesto il più reale possibile, le situazioni ipotetiche del questionario sulle preferenze si rifanno a tragitti effettivamente percorsi in passato dagli intervistati. Per questa ragione, i questionari sulle preferenze dichiarate sono stati sottoposti a persone già intervistate per il microcensimento mobilità e trasporti (MCMT).

Inoltre, i modelli statistici sviluppati (denominati «modelli a scelta discreta») hanno utilizzato congiuntamente i dati sulle preferenze dichiarate e i dati MCMT (denominati «preferenze rilevate, revealed preference, RP), prendendo così in considerazione le preferenze reali registrate in occasione del microcensimento.

Questi modelli ci permettono di stimare i valori di tempo e le elasticità. Il valore di tempo, vale a dire quanto la popolazione è disposta a pagare per risparmiare un’ora di viaggio, ammonta a 13 franchi per ora di viaggio risparmiata per il trasporto individuale motorizzato e a 12 franchi all’ora per i trasporti pubblici; ciò corrisponde a 2 franchi per 10 minuti di tempo risparmiato. Gli automobilisti sono quindi meno sensibili alle variazioni dei tempi di viaggio e dei costi rispetto agli utenti dei trasporti pubblici (TP). Inoltre, nei TP una riduzione dei tempi di viaggio dell’1 per cento porterebbe a una maggiore crescita della domanda rispetto a una riduzione dei prezzi dell’1 per cento. Questi esempi appena menzionati vanno tuttavia intesi come valori mediani; i risultati del rapporto variano in funzione della lunghezza del percorso, del motivo dello spostamento, del reddito ecc. 

La prossima indagine sulle preferenze dichiarate verrà effettuata nel 2020. 

 
 

Documenti

Analyse der SP-Befragung 2015 zur Verkehrsmodus- und Routenwahl (PDF, 5 MB, 01.09.2017)Il presente rapporto descrive diversi modelli di scelta modale e di percorsi stimati sulla base dei dati del questionario sulle preferenze dichiarate 2015. Sono inoltre presentati gli sviluppi scaturiti dalla ricerca, valutati per la loro utilizzazione nella modellizzazione dei trasporti. In tedesco; Riassunto in italiano

SP-Befragung 2015 zum Verkehrsverhalten (PDF, 3 MB, 01.09.2016)Il presente rapporto presenta il questionario sulle preferenze dichiarate utilizzato nel 2015. In tedesco; Riassunto in italiano

Stated Preference-Befragung (SP-Befragung) 2010 zum Verkehrsverhalten im Personenverkehr (PDF, 4 MB, 08.05.2012)Il presente rapporto presenta il questionario sulle preferenze dichiarate utilizzato nel 2010. In tedesco; Riassunto in italiano

Übersicht zu Stated Preference-Studien in der Schweiz und Abschätzung von Gesamtelastizitäten (PDF, 981 kB, 25.04.2012)Il presente rapporto compara i dati dell’indagine sulle preferenze dichiarate condotta nel 2010 con i risultati degli studi precedenti, formulando inoltre raccomandazioni per le elasticità generali della domanda da impiegare per il calcolo delle prospettive energetiche 2050. In tedesco; Riassunto in francese

Contatto

Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE

Antonin Danalet
+41 58 462 49 98
3003 Berna

Accesso ai dati sulle preferenze dichiarate

befragung@are.admin.ch

Stampare contatto

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/trasporti-e-infrastrutture/basi-e-dati/indagine-stated-preference.html