Progetti scelti 2006

La fase pilota concernente il Centro di servizi per una mobilità innovativa e sostenibile, iniziata nell’agosto 2006, si concluderà nel luglio 2008. Entro il primo termine d’inoltro previsto (giugno 2006) ci sono pervenute 30 richieste corredate di idee e approcci a favore di una mobilità sostenibile. Poiché i mezzi finanziari a disposizione sono molto esigui, le richieste sono state esaminate, per il momento, seguendo una severa procedura a più fasi che tiene conto dei criteri formulati nel bando di concorso. Il Centro di servizi ha infine deciso, a condizione che vengano rispettate determinate condizioni, di sostenere i seguenti progetti:

1. Panoramica sulla mobilità in Svizzera

Ulteriore sviluppo e valutazione di un’offerta di consulenza gratuita sulla mobilità per i Comuni e le città, supportata da un programma informatico. Lo strumento consente di fornire, per esempio ai nuovi abitanti di un quartiere, informazioni dettagliate e «personalizzate» sull’ottimizzazione della mobilità.

Il progetto «sfrutta la mobilità», basato essenzialmente su tecnologie multimediali, da
vita ad un approccio innovativo in ambito di consulenze sulla mobilità. Questo strumento
permette a comuni ed altre istituzioni di offrire agli utenti indicazioni personalizzate
allo scopo di rendere più efficace il loro comportamento in materia di mobilità
senza sforzi particolari. Inoltre, un Online-Check permette alle persone interessate di
elaborare diversi scenari di spostamento, che possono essere in seguito confrontati al
comportamento iniziale. Dall'attivazione dei questo servizio sono stati effettuati 1'500
Online-Checks. I consulenti locali hanno inoltre fornito più di 100 consulenze di mobilità
usando gli strumenti forniti dal progetto «sfrutta la mobilità».
Il progetto «sfrutta la mobilità - Panoramica sulla mobilità in Svizzera» è concluso. Il rapporto finale è disponibile.
 

2. FELA Sistema di gestione e d'informazione ai clienti

Sviluppo e implementazione di un sistema di gestione e d'informazione alla clientela a costi contenuti destinato piccole e medie imprese di trasporto.

3. La Svizzera in bici – percorsi regionali

Completamento e garanzia della qualità di nuovi percorsi ciclabili regionali per 5'000 km ripartiti in tutto il territorio svizzero.

Gli ottimi risultati conseguiti nell'ambito dell'attuazione del progetto «Veloland Regional» hanno permesso di migliorare in modo duraturo i presupposti per un utilizzo più frequente della bicicletta, soprattutto durante il tempo libero (escursioni e viaggi di più giorni). Nel periodo 2006 - 2008, oltre 2000 km di percorsi nuovi e contrassegnati da una segnaletica unitaria in 23 Cantoni hanno potuto essere sottoposti a un controllo di qualità approfondito. I difetti riscontrati sono stati notificati ai Cantoni. Spetta ora a questi ultimi sanare i punti deboli individuati con investimenti nell'ordine di milioni. Un netto miglioramento è stato realizzato sul fronte delle informazioni alla clientela: 530 nuovi InfoPoint lungo i percorsi, 22 nuove guide dei percorsi di «La Svizzera in bici», l'inserimento dei percorsi nelle cartine ciclistiche di case editrici partner e nel sito Internet. Negli anni 2006 e 2007, inoltre, è stata realizzata una cartina topografica per ognuno dei partner di progetto di «Veloland Regional». Il progetto è concluso. Il rapporto finale è disponibile.

4. Soccermobile

Il progetto Soccermobile aveva come obiettivo lo sviluppo e la prova di misure mirate ad un svolgimento efficiente e rispettoso dell'ambiente del traffico generato presso i tornei di calcio giovanile. In collaborazione con la impresa di trasporto pubblico di Zurigo (VBZ) sono state esercitate delle misure presso cinque tornei nel Canton Zurigo. Le misure contenevano la messa a disposizione di informazioni «pre-Trip» all'interno di tutti canali d'informazione delle società organizzanti, l'allestimento di informazioni durante i tornei stessi e la consegna gratuita di un ticket di gruppo per l'uso dei trasporti pubblici all'interno dello ZVV. Circa il 33% delle squadre partecipanti hanno usato i mezzi di trasporto pubblico ed hanno approfitato delle misure Soccermobile. L'inchiesta presso gli allenatori delle squadre partecipanti ha evidenziato che le misure vengono giudicate come molto importanti. In più é stato manifestato che la motivazione di usare i mezzi pubblici é derivata dal progetto stesso. Per questo motivo synergo e la comissione del progetto suggeriscono di continuare la divulgazione con un progetto Soccermobile+. Il progetto è concluso. Il rapporto finale è disponibile.

5. Ride Message Service

Studio preliminare volto ad appurare le opportunità e i rischi di un sistema di gestione delle corse basato sulla telefonia mobile.

Il progetto Ride Message Service RMS è concluso. Tra i risultati prodotti ci sono uno studio di fattibilità sul tema «Carpooling basato sulla telefonia mobile» e un'analisi delle esperienze fatte finova in Svizzera e all'estero sul tema Carpooling.

6. A scuola di mobilità

«A scuola di mobilità» aveva come obbiettivo l'implementazione di un programma didattico sulla mobilità sostenibile per le quarte medie del Cantone Ticino.
Il progetto è stato eseguito secondo quanto previsto originariamente, arrivando quindi alla
produzione di un kit didattico per la realizzazione di un programma completo sulla mobilità
sostenibile, da eseguire in due classi di quarta media contemporaneamente. Il kit didattico è stato prodotto in 40 esemplari e l'implementazione è stata seguita finora in 11 sedi scolastiche. Altre 11 hanno già programmato lo svolgimento nel corso dell'anno scolastico 2008/2009. Alcune sedi sperimenteranno già lo svolgimento del gioco in modo indipendente, come previsto dal programma, seguendo il manuale appositamente preparato. A causa dei tempi di sviluppo e di produzione dei materiali definitivi e dei tempi di pianificazione nelle sedi sono stati accumulati ritardi. Il programma didattico «A scuola di mobilità» è apprezzato da docenti, ragazzi ed esperti del settore, che ne riconoscono i meriti a livello di contenuti e soprattutto dell'originalità della forma ludica come sono presentati. Il kit didattico è ora pronto per essere adattato e tradotto per altre regioni linguistiche, ed il tema di progetto è pronto per svilupparne una versione per i bambini di quinta elementare. Il progetto è concluso. Il rapporto finale è disponibile.
 

7. Velofon IG Velo

Istituzione e gestione di una hotline per ciclisti al fine di creare una banca dati sistematica, ad uso delle autorità, che raccoglie i problemi connessi all'infrastruttura destinata alle biciclette.

Il businessplan elaborato da Pro Velo Schweiz evidenzia il fabbisogno e la possibilità di creare una banca dati sistematica, nonché i costi necessari per la realizzazione, la fase di prova e il regolare esercizio della stessa.
Pro Velo Schweiz non è in grado di colmare il disavanzo tra la somma necessaria e quella garantita dalla Confederazione. Tuttavia, Pro Velo Schweiz è tuttora interessata a creare e gestire una hotline Velofon.
Da un lato, Pro Velo Schweiz intende procurarsi in modo autonomo i mezzi finanziari per facilitare l'avvio di Velofon, dall'altro cerca di ottenere un finanziamento da parte di terzi, ossia dei Cantoni (in quanto utenti dei dati) e del settore privato (come sponsor). Se tale finanziamento non è assicurato, il Consiglio di amministrazione di Pro Velo Schweiz intende posticipare la fase di realizzazione.
 

8. Corse notturne per la linea del bus in direzione Herzogenbuchsee

Fase pilota per un sistema di trasporto, tipo taxi e basato sul volontariato, destinato alle persone che rientrano al proprio domicilio tra le 22.00 e l'01.00 (Il progetto è stato respinto dal comune).

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/trasporti-e-infrastrutture/programmi-e-progetti/centro-di-servizi-per-la-mobilita-datec/progetti/progetti-scelti-2006.html