Progetti scelti 2012

Entro il settimo termine d'inoltro, che scadeva il 31 marzo 2012, sono pervenute ben 29 richieste corredate di idee e approcci a favore di una mobilità sostenibile. Anche in questa settima tornata le domande sono state esaminate nel quadro di una severa procedura plurifase che tiene conto dei criteri formulati nel bando di concorso. Il Centro di servizi ha infine deciso di sostenere i seguenti progetti, a condizione che siano rispettate determinate condizioni:

Mobilitätsmanagement in Wohnsiedlungen

La «Familienheim-Genossenschaft Zürich» (una cooperativa zurighese che gestisce alloggi in affitto per famiglie) si sta orientando sempre più verso una società a 2000-Watt e il sistema di gestione della mobilità rappresenta un ulteriore passo in questa direzione.

Il progetto è concluso. Il rapporto finale è disponibile.

Gestione attiva della mobilità. Progetto pilota a Lugano.

Sviluppo di un'applicazione per smartphones volta a rilevare e a gestire il comportamento nel traffico di un gruppo target prescelto.

Su incarico della Città di Lugano e con il sostegno di svizzeraenergia è stato condotto uno studio pilota per il rilevamento di dati di mobilità con l'utilizzo di smartphone. Nella fase iniziale del progetto sono state sviluppate delle applicazioni per i sistemi operativi iOS e Android, che coprono ca. il 95 % del mercato. Il rilevamento principale con la raccolta di dati sull'arco di una settimana è stato condotto nel corso dell'inverno 2012/2013. Con il GPS sono stati tracciati quasi 1'400 percorsi, corrispondenti a 13'500 km. I risultati dello studio pilota hanno dimostrato che i rilevamenti con smartphone sono già un ottimo completamento, se non un'alternativa ai metodi tradizionali. Essi sono da ritenere uno strumento in grado di fornire informazioni precise e uniche per la scelta dei percorsi, dei mezzi di trasporto e dei motivi di spostamento.

Il progetto è concluso. Il rapporto finale è disponibile.

Mobilitätsmanagement bei Wohnsiedlungen (MIWO)

Progetto pilota finalizzato alla gestione della mobilità nel patrimonio insediativo.

DÉFI VÉLO

Programma di promozione degli spostamenti in bicicletta per un gruppo target di quindicenni - diciottenni nella Svizzera francese.

La quarta edizione del DÉFI VÉLO si è conclusa con un bilancio più che positivo : durante l'anno scolastico 2013-2014, all'incirca 2400 allievi delle scuole medie superiori e professionali hanno partecipato alle Qualificazioni. Il progetto è stato lanciato con successo anche nel cantone di Neuchâtel, che si aggiunge a Vaud, Ginevra e Friborgo. Dal lancio del progetto, sono circa 6500 i giovani tra i 15 e 20 anni che vi hanno preso parte. Il successo riscontrato alla Finale è un altro motivo di soddisfazione. In effetti, più di 100 giovani, ripartiti in 22 squadre e rappresentati di 6 differenti stabilimenti, si sono confrontati durante la prova finale. Ciò rappresenta un incremento di partecipazione quattro volte più elevato rispetto alle passate edizioni.

L'estensione dell'iniziativa ha anche permesso di assumere dei nuovi responsabili di progetto cantonali, di nominare un coordinatore per la Romandia e di rinforzare il livello di formazione dei gruppi di monitrici e monitori.

L'iniziativa gode ormai di una buona notorietà negli stabilimenti scolastici romandi e la sua reputazione di qualità, dinamismo e serietà, garantisce l'appoggio favorevole dei cantoni e dei comuni coinvolti. Per questo, DÉFI VÉLO ha avuto l'onore d'essere insignito per le sue qualità sul piano della sostenibilità del premio "Développement Durable", attribuito lo scorso mese di giugno 2014 dal cantone di Ginevra. Entro il 2015, l'azione sarà lanciato anche in Svizzera tedesca nel cantone di Basilea-Città.

Il progetto è concluso. Il rapporto finale è disponibile.

Social Mobility

Sviluppo e introduzione del primo tool di pianificazione della mobilità intermodale, che rientra nelle reti sociali.

Un nuovo strumento informatico è stato sviluppato, consentendo agli utenti di pianificare la loro mobilità e condividere i propri viaggi con gli amici sulla piattaforma sociale "Facebook". Gli utenti possono fare una richiesta, scegliere un'opzione di viaggio o mezzi di trasporto e inserisi il viaggio sul muro di Facebook. Amici di Facebook possono "mi piace", commentare opure condividere il viaggio o semplicemente decidere di aderire. In questo caso, lo strumento calcolerà le opzioni di gite per il secondo utente per unirsi al primo. L'instrumento è facile da utilizzare sul computer o in viaggio sul smartphone.

Il progetto è concluso.

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/trasporti-e-infrastrutture/programmi-e-progetti/centro-di-servizi-per-la-mobilita-datec/progetti/progetti-scelti-2012.html