Temi prioritari: clima, trasporti sostenibili e città alpine

La Svizzera ha scelto il clima, i trasporti sostenibili e le città alpine come temi prioritari per la sua presidenza. A tale proposito nel biennio 2021 - 2022 avranno luogo numerosi eventi e progetti.  

Il filo conduttore del biennio di presidenza è il clima. La Svizzera intende impegnarsi a favore di trasporti sostenibili, promuovere le ristrutturazioni e nuove costruzioni sostenibili nelle regioni alpine, nonché mostrare come le misure di pianificazione del territorio possano permettere alle città alpine di adattarsi al cambiamento climatico.

Clima

La Convenzione delle Alpi, così come il «Sistema alpino di obiettivi per il clima 2050» e il «Piano d'azione 2.0 per il clima», mira a raggiungere l'obiettivo di Alpi climaneutrali e resilienti ai cambiamenti climatici. Il contributo della Svizzera per tale obiettivo prevede diversi progetti tra cui la campagna a livello alpino «Ora del clima», una Conferenza sulle costruzioni e ristrutturazioni rispettose del clima nelle Alpi e, al termine della presidenza, una «Settimana del clima».

Klimastunde 2021

Ora del clima 2022

Ognuno di noi può contribuire con piccole azioni a
proteggere il clima nelle Alpi! Per questo la Presidenza svizzera della Convenzione delle Alpi, in collaborazione con il Segretariato permanente della Convenzione delle Alpi, organizza la seconda edizione dell'«Ora del clima» in occasione della Giornata mondiale dell'ambiente del 5 giugno. 

Più informazioni sul sito web della Convenzione delle Alpi

Trasporti sostenibili

Nelle Alpi si vive, si lavora e si trascorre il tempo libero. La mobilità e le esigenze in termini di capacità della rete di trasporti sono quindi elevate; al contempo però le Alpi rappresentano un ambiente naturale molto sensibile. Al fine di mantenere l'impatto ambientale il più neutrale possibile è necessario gestire i trasporti in modo rispettoso delle risorse e aumentare la sensibilità nei confronti delle caratteristiche naturali delle Alpi. Durante la presidenza, la Svizzera prevede inoltre attività in relazione al cicloturismo, ai viaggi sostenibili per i giovani e al traffico merci ferroviario transalpino.

Tourenvelofahrerin

MoVe the Alps - Conferenza sul cicloturismo nella regione alpina

Sempre più persone passano le loro vacanze in bicicletta. Questo presenta sia opportunità che rischi per la regione alpina. Alla conferenza «MoVe the Alps», gli esperti hanno discusso su come il turismo in bicicletta può essere promosso nel rispetto del clima.

MoVe INN now

MoVe INN now - Educazione ambientale lungo il fiume Inn

Un totale di ottanta bambini e giovani provenienti dall'Engadina, dal Tirolo e dalla Baviera pedalano lungo l'Inn. In questo modo imparano di più sull'importanza ecologica di questo fiume alpino.

Città alpine

La presidenza svizzera intende definire nuove priorità negli spazi urbani alpini e affrontare, oltre alle tematiche ambientali, anche le questioni sociali. La «Relazione sullo stato delle Alpi» fornisce nuovi spunti sulle città alpine, sull'importanza per il territorio circostante e sulle prospettive di sviluppo. Insieme alle città alpine e altri partner, la Svizzera ha altresì lanciato il progetto «Climate Action in Alpine Towns» che insieme alla popolazione promuove misure a favore del clima. Il blog Alpine Towns della Convenzione delle Alpi informa su progetti interessanti, nuove scoperte e sviluppi in corso nelle città alpine. Nel blog sarà inoltre pubblicata la Relazione sullo stato delle Alpi.

Città alpine: il Kajzer Park a Idrija (Slovenia)

Il Parco Kajzer a Idrija (Slovenia) è un ex sito minerario che fa parte del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. L'area dismessa che circonda gli edifici risente dalla contaminazione del suolo causata dall'attività mineraria. Idrija vuole cogliere l'opportunità di rivitalizzare questa zona e renderla resiliente ai cambiamenti climatici con il progetto pilota dell'Agenda territoriale 2030 «Climate Action in Alpine Towns». Le conoscenze acquisite saranno poi applicate anche in altre parti della città.

Constructive Alps

Dalla sua istituzione nel 2011, il premio internazionale di architettura per ristrutturazioni e costruzioni sostenibili nelle Alpi «Constructive Alps» contribuisce all'implementazione della Convenzione delle Alpi e del suo Piano d'azione sul clima. Per celebrare il decimo anniversario del concorso, la Svizzera ha organizzato lo scorso giugno una conferenza online sulle ristrutturazioni e costruzioni sostenibili nelle Alpi, dove ha inoltre colto l'occasione per annunciare la sesta edizione di «Constructive Alps».

Nell'ambito della sua presidenza 2021/22, la Svizzera si impegna ulteriormente per la protezione del clima e la sostenibilità dell'architettura alpina. L'edilizia rispettosa del clima - in armonia con gli aspetti sociali - è la chiave per un futuro con un'alta qualità di vita. Gli edifici d'avanguardia premiati nelle ultime edizioni sono presentati nella mostra itinerante Constructive Alps. Le ubicazioni attuali si trovano qui

Mehrfamilienhaus Ghiringhelli, Bellinzona

Constructive Alps - 6° edizione

Nell'ambito della presidenza svizzera della Convenzione delle Alpi 2021-2022 si svolge la 6ª edizione del concorso di architettura «Constructive Alps». Gli architetti hanno presentato 237 progetti. La giuria li valuta sulla base di una serie di criteri e ne visiterà una selezione sul posto.

Contatto

Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE

Sezione Affari internazionali

Convenzione delle Alpi

Stampare contatto

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/cooperazione-internazionale/la-convenzione-delle-alpi/temi-prioritari.html