Nel 2015 le code sulle strade svizzere sono costate circa 1,9 miliardi di franchi (Ultima modifica 08.08.2018)

Ittigen, 08.08.2018 - Le code causano costi economici elevati. Tali costi comprendono i costi delle ore in coda, che tutti gli utenti del traffico stradale motorizzato causano e subiscono, nonché i costi causati dai danni in relazione all'ambiente, al clima, agli incidenti e i costi energetici. Secondo recenti calcoli dell'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE), nel 2015 i costi delle code in Svizzera ammontavano a circa 1,9 miliardi di franchi.

Tra il 2010 e il 2015 i costi delle code sono passati da 1,8 miliardi a circa 1,9 miliardi di franchi (+ 7 %). Il 69 per cento di tali costi interessa le ore in coda (+ 14 %). I costi delle ore in coda indicano l'effettiva perdita di tempo che tutti gli utenti del traffico stradale motorizzato causano e subiscono. Il restante 24 per cento è riconducibile a costi delle code a seguito di incidenti, pari a circa 450 milioni di franchi. Quest'ultima categoria registra una leggera flessione rispetto al 2010.

Sia nel 2010 che nel 2015 le quote dei costi delle code in relazione all'ambiente e al clima sono rimaste contenute (2 %), nel 2015 la quota di costi energetici riconducibili alle code ha raggiunto il 5 per cento circa. I costi in relazione all'ambiente, al clima, agli incidenti e i costi energetici sono stati computati nei costi esterni, pubblicati recentemente dall'ARE.

Costi delle ore in coda, traffico pesante e TTPCP

Il presente rapporto calcola i costi delle ore in coda per l'intero traffico stradale motorizzato e, separatamente, per il traffico pesante, come richiesto dal Tribunale federale. I costi delle ore in coda, generati dal traffico pesante in Svizzera, sono passati da 378 milioni di franchi nel 2010 a 444 milioni di franchi nel 2015. I costi delle code, insieme ai costi esterni e ai costi infrastrutturali non coperti del traffico pesante, sono rilevanti per il calcolo della tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP). Attraverso la TTPCP il traffico pesante copre attualmente una parte dei costi causati. Nel 2015 i relativi costi non coperti ammontavano a circa 1,5 miliardi di franchi.

L'ARE calcola regolarmente i costi delle code. Oltre al potenziamento delle infrastrutture, un'utilizzazione più efficiente delle strade con conseguente decongestionamento, ad esempio mediante alcune misure volte a ridurre il traffico nelle ore di punta, potrebbe calmierare questi costi che si ripercuotono in modo negativo sull'economia. A breve termine, è possibile realizzare misure quali la promozione di forme di lavoro e di studio flessibili e non vincolate a un luogo preciso, il lavoro mobile e le videoconferenze. Sul lungo periodo, è ipotizzabile contrastare le code con incentivi finanziari come, ad esempio, il mobility pricing, analizzato dalla Confederazione nella regione di Zugo nell'ambito di un'analisi dell'efficacia.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE
+41 58 462 40 60



Pubblicato da

Ufficio federale dello sviluppo territoriale
https://www.are.admin.ch/are/it/home.html

Ufficio federale delle strade USTRA
http://www.astra.admin.ch

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/media-e-pubblicazioni/comunicati-stampa/medienmitteilungen-im-dienst.msg-id-71767.html