Conferenza Tripartita: meno spese e nuova ripartizione dei costi

Berna, 28.10.2020 - Il Consiglio federale, la Conferenza dei governi cantonali (CdC), l'Unione delle città svizzere (UCS) e l'Associazione dei Comuni svizzeri (ACS) hanno deciso di ridurre i mezzi finanziari della Conferenza tripartita e di ridefinire la chiave di ripartizione dei costi. Nella sua seduta del 28 ottobre 2020, il Consiglio federale ha approvato la relativa Convenzione. Gli adeguamenti entreranno in vigore all'inizio del 2021.

La Conferenza tripartita sugli agglomerati (CTA) è stata istituita nel 2001 dal Consiglio federale, dalla Conferenza dei Governi cantonali (CdC), dall'Associazione dei Comuni svizzeri (ACS) e dall'Unione delle città svizzere (UCS). Nel 2016 gli enti responsabili hanno integrato la CTA nella Conferenza tripartita per tenere conto delle strette interconnessioni tra gli spazi rurali e quelli urbani. Gli obiettivi, i settori di attività, l'organizzazione, la struttura, i metodi di lavoro e il finanziamento sono definiti nella Convenzione sulla Conferenza tripartita.

Nel luglio 2017, l'UCS e l'ACS hanno chiesto alla Conferenza tripartita di portare avanti la collaborazione con un budget ridotto per sgravare finanziariamente le associazioni comunali.

In occasione della riunione del 22 giugno 2020 della Conferenza tripartita è stata proposta, all'attenzione degli enti responsabili, una modifica della Convenzione del 2016, che riduce i finanziamenti annuali di 100 000 franchi e prevede una nuova chiave di ripartizione dei costi. Questo adeguamento è stato approvato dagli enti responsabili. In futuro sono previsti per il segretariato e per i progetti della Conferenza tripartita 350 000 franchi all’anno. Con l'entrata in vigore della nuova Convenzione, la Confederazione e i Cantoni copriranno ciascuno il 40 per cento e le città nonché i Comuni ciascuno il 10 per cento dei costi. Tutti gli attori interessati verseranno pertanto contributi più contenuti. Il contributo da parte della Confederazione viene finanziato attraverso il budget dell'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE), responsabile della Convenzione. La nuova Convenzione entrerà in vigore ad inizio 2021.


Indirizzo cui rivolgere domande

Martin Vinzens, Capo Sezione Insediamenti e paesaggio, Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE), tel. +41 58 462 52 19, martin.vinzens@are.admin.ch

Sabine Kollbrunner, Vicecapo Sezione, Politica regionale e d'assetto del territorio DSRE, Segreteria di Stato dell'economia SECO, tel. +41 58 462 22 64, sabine.kollbrunner@seco.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dello sviluppo territoriale
https://www.are.admin.ch/are/it/home.html

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/media-e-pubblicazioni/comunicati-stampa/medienmitteilungen-im-dienst.msg-id-80867.html