Una modifica del piano direttore garantisce una densificazione di valore del comprensorio universitario di Zurigo

Berna, 14.12.2018 - Nella sua seduta del 14 dicembre 2018, il Consiglio federale ha approvato la modifica del piano direttore del Cantone di Zurigo relativa al comprensorio universitario. Il Cantone intende sviluppare ulteriormente il polo congiunto «ricerca e salute» del Politecnico federale di Zurigo (PFZ), dell'Ospedale universitario e dell'Università, situato in un comparto centrale della città di Zurigo.

La modifica del piano direttore del Cantone di Zurigo prevede un rinnovo sostanziale e una densificazione edilizia del comprensorio universitario situato nel centro della città di Zurigo. La superficie utile dei tre istituti, oggi di 870 000 m2, potrà essere ampliata di 320 000 m2. Inoltre si demoliranno pure edifici esistenti e al loro posto ne verranno costruiti altri molto più alti. Per i tre istituzioni è indispensabile avere infrastrutture operative e strutturali all’avanguardia per poter svolgere, sul lungo periodo e in modo competitivo a livello internazionale, i loro compiti di formazione, ricerca e salute. Pianificando i lavori, è stata considerata anche l’eventualità di costruire su un terreno non ancora edificato; questa soluzione avrebbe tuttavia comportato notevoli svantaggi dal punto di vista del consumo di superfici.

Il 1° ottobre 2016, il Consiglio federale ha deciso di inserire la città di Zurigo nell'inventario federale degli insediamenti svizzeri da proteggere d'importanza nazionale (ISOS) quale insediamento d'importanza nazionale. Dal momento che un insediamento viene inserito nell'ISOS significa che esso merita di essere conservato intatto. Secondo una perizia della Commissione federale dei monumenti storici (CFMS), l'ampliamento edilizio previsto nel comprensorio universitario avrebbe un notevole impatto sul sito caratteristico. Tuttavia, trattandosi di utilizzazioni ai fini di formazione, ricerca e salute d'importanza nazionale, l'ampliamento del PFZ è da considerarsi fondamentale per la Confederazione. Inoltre la pianificazione è in linea con l'obiettivo di sviluppo centripeto degli insediamenti previsto dalla revisione della legge sulla pianificazione territoriale e considerato parimenti di elevato interesse nazionale. Con la sua approvazione, il Consiglio federale ha così voluto accordare un peso maggiore a questo interesse rispetto alla regola di conservare in modo intatto l'insediamento. Tale decisione di principio non verrà più messa in discussione con le prossime decisioni della Confederazione concernenti domande per sussidi per gli investimenti edili destinati all'Università di Zurigo e all'Ospedale universitario di Zurigo.

Per la prossima attuazione dei progetti edilizi previsti nei piani regolatori cantonali occorre però considerare nel miglior modo possibile le esigenze di tutela dell’insediamento così da poterlo preservare nel miglior modo possibile. A tale scopo, nell'ambito dell'approvazione, il Consiglio federale completa un mandato già esistente e sancito nel piano direttore cantonale.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ueli Wittwer, Vicecapo Sezione Pianificazione direttrice Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE, Tel. 058 465 06 22



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dello sviluppo territoriale
https://www.are.admin.ch/are/it/home.html

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/media-e-pubblicazioni/comunicati-stampa/medienmitteilungen-im-dienst.msg-id-73382.html