La Confederazione promuove progetti per un'alimentazione sostenibile

Ittigen, 03.02.2017 - Quest'anno la Confederazione sostiene venti progetti nell'ambito del programma di incentivazione per lo sviluppo sostenibile. Uno dei temi prioritari del programma è l'alimentazione sostenibile. Tale finanziamento si inserisce nella strategia per uno sviluppo sostenibile del Consiglio federale e contribuisce all'attuazione dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Il programma di incentivazione per lo sviluppo sostenibile si prefigge di sostenere progetti che contribuiscono allo sviluppo sostenibile a livello locale. Nell'ambito del programma di incentivazione 2016, associazioni, fondazioni, ma anche Comuni e Cantoni di tutte le regioni del Paese hanno presentato complessivamente cinquanta progetti, venti dei quali sono ora finanziati con circa 340 000 franchi. Quattordici progetti sono consacrati al tema prioritario di quest'anno, ovvero l'«alimentazione sostenibile», mirando a rafforzare i prodotti locali nella ristorazione collettiva o a creare giardini comunitari. Gli altri progetti riguardano, ad esempio, la coesione sociale o la questione generazionale e la relativa esigenza di una casa delle generazioni. I progetti finanziati si contraddistinguono per il loro approccio globale, che tiene conto delle esigenze economiche, ambientali e sociali e permette la partecipazione di ampie cerchie della popolazione. Entro fine 2017, saranno realizzati tredici progetti nella Svizzera occidentale, cinque nella Svizzera romanda e due nel Cantone Ticino. Quattordici progetti saranno attuati nei Comuni di Bellinzona, Bülach, Grabs, Losanna, Lucerna, Morbio Inferiore, Mörschwil, Münchenstein, Orbe, Siselen, Wergenstein, Winterthur e Zurigo. I Cantoni di Argovia, Basilea-Città, Vaud e Vallese curano un progetto ciascuno; numerosi altri Cantoni ne seguono due.

Dal 2016, l'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE) e la Commissione federale della migrazione (CFM) finanziano congiuntamente il programma di incentivazione per lo sviluppo sostenibile. Con il bando di concorso comune si intende rafforzare la partecipazione della popolazione. Gli obiettivi dell'Agenda 2030 dell'ONU per uno sviluppo sostenibile possono essere raggiunti solo se tutti i soggetti coinvolti si impegnano in questa direzione.

Il prossimo bando sarà pubblicato nel marzo 2017 e si rivolge ai Cantoni, alle città e ai Comuni che intendono attuare i progetti nell'ambito dell'Agenda 2030. I criteri per la partecipazione saranno disponibili sul sito dell'ARE.

RIQUADRO
Programma di incentivazione per lo sviluppo sostenibile

Dal 2001 l'ARE ha finanziato circa 400 progetti su temi quali appalti pubblici, coesione sociale, formazione, processi improntati allo sviluppo sostenibile e valutazione di progetti. Il programma si inserisce nella Strategia per uno sviluppo sostenibile 2016-2019 del Consiglio federale. Nel contesto internazionale, il programma di incentivazione contribuisce all'attuazione dell’Agenda 2030 dell'ONU per lo sviluppo sostenibile, adottata nel settembre 2015 dalla comunità internazionale (di cui fa parte anche la Svizzera). Nell'Agenda 2030 rientra un piano d'azione mondiale che comprende 17 obiettivi volti a contribuire allo sviluppo globale, al benessere dell'umanità e alla protezione dell'ambiente.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE
+41 58 462 40 60
info@are.admin.ch
https://twitter.com/AREschweiz



Pubblicato da

Ufficio federale dello sviluppo territoriale
https://www.are.admin.ch/are/it/home.html

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/media-e-pubblicazioni/comunicati-stampa/medienmitteilungen-im-dienst.msg-id-65492.html