Modello del traffico merci a livello nazionale

Quante merci saranno trasportate sulla strada fra 30 anni? E sulla rotaia? Quale impatto ha la crescita del commercio online sul traffico urbano? Il metodo aggregato traffico merci (MATM) è lo strumento centrale del DATEC per rispondere a queste domande. Il MATM descrive globalmente l'attuale traffico merci in Svizzera, permettendo di stimare le conseguenze degli scenari futuri.  

Un metodo, due sotto-modelli

Il MATM è stato sviluppato per le prospettive di evoluzione del trasporto 2040 e attualizzato successivamente per quelle del 2050. Questo strumento prospettico è diviso in due sotto-modelli. Il primo permette di stimare il numero delle tonnellate di merci che saranno trasportate in Svizzera, per esempio tra 20 o 30 anni. Queste previsioni sono differenziate secondo 10 tipi di merci e secondo il tipo di trasporto (interno, import, export o transito). Sono ottenute sulla base di previsioni economiche, applicando delle relazioni statistiche osservate nel quadro dei dati retrospettivi.

Il secondo sotto-modello traduce queste previsioni nazionali in flussi di merci tra 271 regioni, differenziati secondo il tipo di trasporto. Il procedimento poggia su matrici origine-destinazione empiriche, emerse dai sondaggi sul traffico merci ferroviario e stradale. Le matrici degli anni a venire sono estrapolate tramite i tassi di variazione derivati da previsioni macroeconomiche regionali. La domanda relativa alla rete stradale è convertita dalle tonnellate in numero di veicoli, prendendo in considerazione le corse a vuoto; è disaggregata al livello delle zone di traffico del modello del traffico viaggiatori a livello nazionale (MTVN) e in seguito attribuita a un modello di rete.

Un aggiustamento delle parti modali può essere effettuato nell'uno o nell'altro dei sotto-modelli, sulla base di previsioni dell'evoluzione dei costi e dei tempi del tragitto. L’influsso di questi fattori è tuttavia limitato e l’evoluzione delle parti modali risulta principalmente dalle differenze di crescita dei diversi tipi di merci.

 
Il MATM funziona come un modello di traffico merci autonomo, la cui applicazione è descritta in un file Excel.

Aggiornamenti passati e sviluppi in corso

Il sotto-modello 1 viene aggiornato regolarmente con l'integrazione delle più recenti statistiche riguardanti i trasporti e l’economia. L'aggiornamento delle matrici del sotto-modello 2 deve essere calibrato con i dati del conteggio relativo ai principali assi stradali. L'ultimo aggiornamento corrisponde a una situazione del 2016 ed è documentata nel rapporto «Aktualisierung der Aggregierten Methode Güterverkehr (AMG) auf den Basiszustand 2016 - Schlussbericht» (disponibile in tedesco, con sintesi in italiano). È questa la matrice utilizzata nel quadro delle prospettive di traffico 2050.

Inoltre vengono regolarmente apportati anche miglioramenti di natura metodologica. L’ARE intende attualmente procedere all'assegnazione della domanda sulla rete ferroviaria e definire un modello autonomo per il segmento dei veicoli commerciali leggeri. Attualmente questi veicoli sono considerati in modo semplificato nel quadro del MATM. Il rapporto « Modello per il segmento dei veicoli commerciali leggeri – Studio preliminare » (disponibile in tedesco) presenta uno studio preliminare realizzato nel 2021 in vista dello sviluppo di un tale modello.

 
 

Contatto

Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE

Raphaël Ancel

+41 58 484 95 07

Stampare contatto

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/mobilita/basi-e-dati/modellizzazione-del-traffico/modello-traffico-merci-livello-nazionale.html