Traffico urbano dovuto ad attività economiche

Le reti stradali e ferroviarie nelle città e negli agglomerati svizzeri sono spesso molto trafficate e i settori relativi alle merci, ai servizi e alla logistica contribuiscono notevolmente in tal senso. Tuttavia, i problemi di capacità ostacolano anche la loro attività economica. L’ARE, in collaborazione con altri Uffici del DATEC, sta attualmente acquisendo conoscenze di base del traffico urbano dovuto ad attività economiche. A riguardo viene prestata particolare attenzione alle varie possibilità di gestione.

L’attuale processo di (ri)urbanizzazione è strettamente collegato al cambiamento sociale e allo sviluppo tecnologico. Grazie alla digitalizzazione è sorta infatti una nuova e vasta gamma di servizi e il commercio si sposta sempre più su Internet. Tale svolta ha conseguenze sulla politica dei trasporti: il volume di traffico è in aumento, tant’è che i disagi nelle zone urbane sono ormai diventati un problema quotidiano, che il potenziamento dell’infrastruttura può a malapena attenuare.

Le sfide del traffico urbano dovuto ad attività economiche

Tali sfide necessitano di nuovi approcci volti alla gestione del traffico merci o del traffico dovuto ad attività di fornitura di servizi o alla logistica nelle città e negli agglomerati. Lo spostamento del commercio stazionario verso una vendita per corrispondenza sempre più digitale nonché la disaggregazione temporale e territoriale dei processi di ordinazione e di consegna comporta, tra l’altro, maggiori esigenze nell’ambito della logistica per quanto riguarda il servizio, il reso e i tempi di consegna. Il volume di mercato dei servizi postali, di corriere e di corriere espresso è in crescita come lo sono anche le esigenze in termini di ubicazione e di superfici nei centri urbani. La rete del traffico merci sta diventando perciò sempre più eterogenea e sebbene lo sviluppo centripeto promuova tratte brevi, aumenta però il volume del traffico come ad esempio il traffico dovuto ad attività di fornitura di servizi.

I luoghi di partenza e di destinazione dei diversi servizi di trasporto trovandosi spesso in centro, nei quartieri residenziali e nelle vicine zone industriali, accentuano le sfide quali:

  • Perdita di attrattiva degli spazi pubblici;
  • Aumento del volume di traffico e delle code;
  • Penuria nei centri di superfici per carico e scarico;
  • Assenza di binari di raccordo in zone industriali;
  • Incidenti sui marciapiedi, rischi per pedoni e ciclisti;
  • Dislocamento dal centro di imprese artigianali, ubicazioni logistiche, reti stradali e ferroviarie;
  • Aumento di emissioni foniche e di sostanze nocive;
  • Elevato consumo energetico e quindi elevate emissioni di CO2;
  • Forte incremento nell’utilizzo di veicoli leggeri (fino a 3,5 t) per il trasporto merci su strada.

Più attenzione alla logistica urbana nei Programmi d’agglomerato Trasporti e insediamenti

Con la quarta generazione del Programma d’agglomerato Trasporti e insediamenti, la Confederazione partecipa ai costi delle infrastrutture della logistica urbana se esse soddisfano criteri definiti e sono integrate nella concezione globale dei trasporti dell’agglomerato.

Studio di base sul traffico urbano dovuto ad attività economiche

L’ARE ha da poco commissionato, in collaborazione con altri Uffici del DATEC, uno studio sul traffico urbano dovuto ad attività economiche. Lo studio deve preparare e rendere sistematiche le conoscenze di base, oltre a chiarire entro la primavera 2021 come i vari traffici urbani dovuti ad attività economiche potranno essere gestiti in maniera differenziata in base al tipo di territorio. Infine, farà riferimento a ulteriori necessità di ricerche che consentiranno alla Confederazione di migliorare le conoscenze in relazione al traffico urbano dovuto alle attività economiche e di sostenere se del caso gli attori coinvolti. 

Contatto

Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE

Franziska Borer Blindenbacher
3003 Berna

+41 58 46 25576

Stampare contatto

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/mobilita/strategia-e-pianificazione/traffico-urbano-attivita-economiche.html