Regioni di montagna resilienti: sfruttare i punti di forza della regione dell’Alto Vallese

La resilienza è la capacità di adattarsi ai cambiamenti anche in condizioni difficili. Questo punto di forza, pur essendo legato agli individui, può essere applicato anche a comunità locali e a intere regioni di montagna. La regione dell’Alto Vallese e i suoi Comuni sfruttano tale approccio per unire le proprie forze e rafforzare la capacità di azione locale nel contesto regionale.

2.2 Blatten Loetschental
Il progetto modello nella regione dell’Alto Vallese mira ad analizzare e a promuovere la cosiddetta resilienza dei propri Comuni (p. es. quello di Blatten).
Fonte: Blatten, Comune della Lötschental, Tamar Hosennen

I piccoli Comuni delle regioni di montagna sono confrontati con sfide notevoli: pericoli naturali, realtà modificate a causa del cambiamento climatico, cambiamento demografico, migrazione della generazione di giovani con una buona formazione, aumento della competitività nel turismo e questioni legate al servizio universale. In questi Comuni, infatti, le risorse sul piano finanziario, di personale e know-how sono limitate. Alla luce di queste considerazioni, il progetto modello nella regione dell’Alto Vallese mira ad analizzare e a promuovere la cosiddetta resilienza dei propri Comuni. L’approccio previsto si focalizza sui punti di forza e sulla capacità di resistenza e di adattamento, al fine di migliorare lo sfruttamento dei potenziali regionali e di aumentare il valore aggiunto della regione.

Identificare i punti di forza e promuovere la capacità di adattamento

In primo luogo occorre effettuare un’analisi della situazione in otto settori: servizio universale, economia energetica, turismo, artigianato, agricoltura e selvicoltura, sicurezza, finanze e istituzioni. Su questa base si intende identificare, confrontare, classificare e valutare il grado di resilienza dei Comuni. A tal fine, tuttavia, non è sufficiente analizzare la situazione attuale, bensì occorre anche valutare il grado di sostenibilità. Ciò consentirà di rilevare la necessità d’intervento a livello locale e regionale nonché di definire una strategia di sviluppo su vasta scala. L’obiettivo è sviluppare un primo piano di attuazione di misure con idee di progetti concreti a livello locale e regionale. Gli attori locali e regionali saranno coinvolti mediante un approccio partecipativo in tutte le fasi del processo – dall’elaborazione della strategia fino all’applicazione della stessa.

Analisi della resilienza quale strumento di sviluppo regionale

Lo strumento dell’analisi della resilienza a favore dello sviluppo strategico regionale consente di perseguire un nuovo approccio (bottom-up e top-down). Al centro sono posti i punti di forza regionali e le opportunità che ne derivano. Questo progetto modello collega i Comuni e mira a un’interazione efficace a livello locale e regionale d’intesa con il Cantone. È previsto anche uno scambio di esperienze con altre regioni volto a estendere il progetto.

Ultima modifica 21.04.2020

Inizio pagina

Contatto

RW Oberwallis AG (Verein Region Oberwallis) (Projektträgerschaft):

Dr. Esther Schlumpf

+41 27 921 18 88 

 

EBP Schweiz AG (Projektleitung):

Christian Willi

+41 44 395 11 11

 

Stampare contatto

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/sviluppo-e-pianificazione-del-territorio/programmi-e-progetti/progetti-modello-sviluppo-sostenibile-del-territorio/modellvorhaben/promuovere-strategie-integrali-di-sviluppo/regioni-di-montagna-resilienti-sfruttare-i-punti-di-forza-della-regione-dellalto-vallese.html