Rivalutazione e valorizzazione della natura e del paesaggio

Nell’ambito dei quattro progetti modello riguardanti questo settore si sono sperimentati nuovi metodi per preservare meglio, e al tempo stesso sfruttare in modo più adeguato, i paesaggi, siti e monumenti d’importanza nazionale. Puntando su riqualificazioni facoltative del territorio, direttive progettuali per la stabulazione nel settore agricolo elaborate secondo un metodo cooperativo e un piano intercantonale sugli spazi non edificati, questi progetti forniscono spunti utili per lo sviluppo del paesaggio.

Le soluzioni radicali parrebbero in alcuni casi le soluzioni più semplici: zone protette, zone di utilizzazione e adeguate zone intermedie. In Svizzera, Paese densamente sfruttato, la realtà è però diversa: il 90 per cento circa del nostro territorio è caratterizzato da paesaggi rurali che per la loro straordinaria varietà regionale e i loro pregi naturalistici, ma anche per l'importanza che rivestono nel forgiare l'identità locale e i settori economici (p. es. il turismo) non ammettono questo genere di soluzioni radicali. Una valutazione riscuote ampio consenso se tiene conto - in un'ottica intersettoriale - di tutti gli interessi rilevanti (protezione della natura e del paesaggio, pianificazione del territorio, agricoltura e selvicoltura, sviluppo regionale). Per la riuscita di un progetto servono quasi sempre un approccio partecipativo e una cooperazione sovracomunale. Lo stesso vale per i progetti modello sulla rivalutazione e sulla valorizzazione del paesaggio: senza la collaborazione intercomunale e intercantonale sarebbe stato impensabile realizzare uno spazio ricreativo continuo nella Limmattal. Ricorrendo a modelli partecipativi e comunicativi molto mirati è stato possibile fare di una riqualificazione volontaria dell'area uno strumento di valorizzazione del paesaggio. Anche i tentativi, nel Cantone di Appenzello Interno, di integrare in modo più accorto gli edifici agricoli nel contesto paesaggistico si sono rivelati fruttuosi sin dal principio, proprio perché sono state create basi intersettoriali per la gestione, l'integrazione nel paesaggio, la sensibilizzazione, i metodi procedurali, gli aspetti giuridici e finanziari.

I progetti modello in questo ambito mostrano chiaramente che la mediazione di un consenso fra interessi in parte molto divergenti di protezione e utilizzazione del territorio, come anche la rivalutazione e valorizzazione del paesaggio, sono compiti complessi che richiedono un ampio appoggio istituzionale e tecnico, elementi partecipativi e il coinvolgimento di tutti i settori e gli enti interessati.

La zona di Belchen-Passwang è iscritta nell’Inventario federale dei paesaggi, siti e monumenti naturali d’importanza nazionale (IFP). <br />

Rivalutazione dell’oggetto IFP 1012 Belchen-Passwang

La zona Belchen-Passwang è registrata nell’Inventario federale dei paesaggi, siti e monumenti naturali d’importanza nazionale. Il progetto modello ha voluto riflettere sul modo di conservarne il valore e il carattere guardando, al contempo, a future esigenze di utilizzazione e potenzialità di sviluppo.

Il modello mostra come integrare meglio gli edifici agricoli nel paesaggio nel Cantone di Appenzello Interno.<br />

Migliore integrazione di edifici agricoli nel paesaggio nel Cantone di Appenzello Interno

Nel Canton Appenzello Interno si vedono sempre più spesso stalle che, per aspetto e dimensioni, assomigliano a complessi industriali e deturpano in modo notevole il paesaggio.

A Zuzgen la situazione paesaggistica migliora grazie alle riqualificazioni su base volontaria.<br />

Azzonamento su base volontaria come strumento di rivalutazione del paesaggio a Zuzgen

Nel villaggio argoviese di Zuzgen la coltivazione agricola non segue una logica molto razionale se si osserva l’ubicazione e l’attribuzione dei terreni.

I Comuni del Limmattal hanno elaborato un piano sovracomunale per la gestione degli spazi liberi.<br />

Parco d’agglomerato nel Limmattal

Dopo aver riconosciuto il potenziale della Limmat come zona ricreativa di prossimità, i Comuni della valle della Limmat, insieme a due associazioni regionali di pianificazione, alla città di Zurigo, al Cantone di Zurigo e al Cantone di Argovia hanno sviluppato un progetto intercantonale di spazio non edificato.

Contatto

Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE

+41 58 462 40 64

3003 Berna

 

Segretariato di Stato dell'economia SECO

3003 Berna

+41 58 462 28 73

 

Ufficio federale dell'ambiente UFAM

3003 Berna

+41 58 462 93 11

 

Ufficio federale dell'agricoltura UFAG

3003 Berna

+41 58 462 25 11

Stampare contatto

https://www.are.admin.ch/content/are/it/home/sviluppo-e-pianificazione-del-territorio/programmi-e-progetti/progetti-modello-sviluppo-sostenibile-del-territorio/progetti-modello-sviluppo-sostenibile-del-territorio-2007-2011/rivalutazione-e-valorizzazione-della-natura-e-del-paesaggio.html